You got a guy

  • Chicago's #1 Ticket Source
  • 21 Years in Business
  • A+ Rating with the BBB
  • 200% Guarantee
  • Free, Last Minute Pickup

Anna Oxa Tickets

Anna Oxa Tickets
Anna Oxa Tickets Tickets Rated 0.00/5 based on 0 customer reviews 100 0
Anna Oxa, born ( Ilirjana Hoxha) 28 April 1961 Bari, is an Italian singer of Albanian descent, well-known through numerous appearances in the Sanremo Music Festival, dating back to 1978. Her entries include "Ti lascero", "Storie" and "Senza pieta", the latter winning in 1999. With Fausto Leali she represented Italy in the 1989 Eurovision Song Contest in Lausanne, finishing in equal ninth place singing "Avrei Voluto". In 1999-2002 she was married to Behgjet Pacolli. Nel 1978 debutta, sponsorizzata da Ivano Fossati, a Sanremo cantando Un'emozione da poco vestita da punk, look creato da Ivan Cattaneo. Si classifica seconda dopo aver vinto la categoria Giovani. Il singolo che firma sotto la RCA è il suo unico disco a raggiungere la prima posizione della classifica italiana, stabilendosi per tre settimane. Rientra inoltre nella top ten dei singoli più venduti del 1978. Quell'estate partecipa al Festivalbar con Fatelo con me. In questo periodo iniziano collaborazioni (a tutt'ora inedite) con Lucio Dalla e l'amico Rino Gaetano. Seguono Il pagliaccio azzurro e Controllo totale. Nel 1982 torna al Festival di Sanremo completamente trasformata, e canta Io no, scritta da Mario Lavezzi. La sua carriera da questo momento sarà scandita da un interessante cambio di look e sound ad ogni sua partecipazione sanremese. Nel 1984 sempre prodotta da Lavezzi canta Non scendo, e si aggiudica con la canzone Eclissi totale la manifestazione Azzurro. Nel 1985 è la volta della collaborazione con Roberto Vecchioni e dell'uscita di A lei. Dalla collaborazione con Roberto Vecchioni nascono alcuni dei suoi più rappresentativi successi, come Parlami, che la porta ai vertici della manifestazione Azzurro. La stampa tedesca la elegge miglior voce femminile d'Europa. Nel 1986 è al Festival di Sanremo con È tutto un attimo, mentre nel 1988 sempre a Sanremo canta Quando nasce un amore. In quello stesso anno presenta lo show televisivo Fantastico, affiancata da Enrico Montesano, raccogliendo consensi di pubblico e critica. Nel 1989 vince il Festival di Sanremo in coppia con Fausto Leali con Ti lascerò. Rappresenteranno anche l'Italia all'Eurofestival con Avrei voluto. Esce in quell'anno l'album di successi, Fantastica, e l'album Tutti i brividi del mondo, disco di platino per molte settimane ai vertici delle classifiche di vendita e sold out in una serie di concerti assieme al gruppo dei New Trolls (gruppo musicale). Nello stesso anno conduce nuovamente Fantastico, assieme a Massimo Ranieri, Giancarlo Magalli, Alessandra Martines e Nino Frassica. Nel 1990 è di nuovo sul palco del Festival con Donna con te dopo che Patty Pravo si è rifiutata di cantarla. Esce nel 1990 il suo primo doppio live Oxa live con i Trolls. Nel 1992 pubblica Di questa vita, considerato l'album della maturità, contenente la canzone Mezzo angolo di cielo. Conduce su TMC la trasmissione Viaggio al centro della musica. Nel 1993 è nuovamente al Festival di Sanremo, stavolta nelle vesti di conduttrice, accanto a Pippo Baudo e Cannelle. Nel 1994 viene scelta da Pippo Baudo per affiancarlo nella conduzione del Festival di Sanremo del 1994. Nel 1996 esce l'album Anna non si lascia, caratterizzato da una ricerca sonora elegante e raffinata. Nel 1997 è seconda a Sanremo con Storie. L'omonimo cd risulta tra i più venduti di quella stagione. Nel 1999 vince il Festival di Sanremo con Senza pietà (disco d'oro a tre giorni dall'uscita nei negozi). Nel 2001 ennesimo cambio di look e musica con L'eterno movimento, brano che dà il titolo all'album omonimo, caratterizzato da arrangiamenti dal sound internazionale e variegato. Nel settembre dello stesso anno partecipa allo show record d'ascolti Torno Sabato condotto da Giorgio Panariello, facendo delle esibizioni ogni settimana sempre più innovative e choc; allo spettacolo fa eco l'uscita della raccolta Collezione che contiene l'inedito La panchina e il New York Times. Mentre nel 2003 è la volta di Cambierò, brano di lancio dell'album intimista Ho un sogno, che la vede in veste di cantautrice e le vale il Premio Lunezia come miglior autrice femminile dell'anno. Nel 2004 è impegnata nel tour teatrale al fianco di Fabio Concato, ottenendo grande successo di pubblico e critica, mentre il 2005 la vede in tour per l'Italia con un doppio spettacolo pop ed etnico. Nel 2006 partecipa al Festival di Sanremo con il brano Processo a me stessa, che nei testi porta la firma di Pasquale Panella con arrangiamenti in bilico tra opera ed etno-music. Arrivata ultima nella classifica provvisoria della categoria "Donne" al termine della prima serata, viene eliminata dalla gara nella seconda serata. A tre settimane dal festival il disco contenente il brano sanremese, La musica è niente se tu non hai vissuto, ottiene il disco d'oro. Read more on Last.fm. User-contributed text is available under the Creative Commons By-SA License; additional terms may apply.